Home PageCondizioni di vendita

Condizioni di vendita

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

Formano parte integrante del Vostro ordine e sono, perciò, applicabili alla compravendita riflessa nella presente fattura. Le seguenti Condizioni Generali fanno parte integrante di tutti i nostri contratti di compravendita di merci, anche quando gli ordini vengono assunti telefonicamente, verbalmente, a mezzo fax, e-mail, attraverso collegamenti informatici e/o internet. Queste Condizioni Generali non troveranno applicazione per compravendite aventi ad oggetto servizi o altro. Ogni e qualsiasi modifica di queste Condizioni Generali dovrà risultare da accordo scritto tra l’Acquirente ed il Venditore, debitamente sottoscritto da entrambi.

 

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

 

1) ORDINE

Le Merci oggetto di ciascuna compravendita tra l’Acquirente ed il Venditore sono descritte nell’ordine di acquisto (“Ordine”) che l’Acquirente fa trasmettere al Venditore mediante i supporti messi o fatti mettere a disposizione dal Venditore o dai suoi intermediari.

 

2) CONTRATTO

Il contratto di compravendita delle merci (“Contratto”) è retto dall’Ordine e da queste Condizioni Generali. Il Contratto si perfeziona con l’accettazione dell’Ordine comunicata per iscritto dal Venditore all’Acquirente ovvero, in mancanza, con l’esecuzione dell’Ordine mediante consegna delle merci al vettore o spedizioniere.

 

3) TERMINI DI CONSEGNA

I termini di consegna non sono vincolanti per il Venditore. Il Venditore ha facoltà di anticipare o posticipare ragionevolmente la consegna della totalità o di parte delle merci, senza che ciò costituisca, a favore dell’Acquirente, titolo per domandare la risoluzione totale o parziale della compravendita, né la corresponsione di risarcimenti o indennizzi. Si intende, comunque, che sarà messo il massimo impegno nell’evadere l’ordine nelle date richieste.

 

4) RIFIUTO DI RICEVERE LA CONSEGNA

Ove l’Acquirente rifiuti di ricevere la consegna della totalità o anche di parte solamente delle merci, il Venditore può, a propria insindacabile scelta, domandare l’esecuzione del Contratto, ovvero dichiararne la risoluzione totale o parziale. Nell’uno e nell’altro caso, il Venditore conserva titolo al risarcimento del danno. Viene espressamente esclusa ogni responsabilità del Venditore per rischi comunque derivanti da o inerenti la giacenza delle merci.

 

5) GARANZIA E LIMITI

Il Venditore garantisce le merci esenti da vizi di fabbricazione; la garanzia non si estende a difettosità dovute a manomissione od uso improprio delle merci. La prestazione di garanzia viene espressamente limitata alle merci accertate mancanti ed alla sostituzione delle merci restituite ed accertate difettose ovvero, in entrambi i casi, ad insindacabile scelta del Venditore, a corrispondere riduzione del prezzo. Nessuna restituzione di merce verrà accettata se non preventivamente concordata.

 

6) PAGAMENTI E DECORRENZA DEGLI INTERESSI MORATORI

I pagamenti vanno effettuati nei mezzi stabiliti dal Venditore oppure al domicilio del Venditore nei modi e nei tempi stabiliti. Per i ritardati pagamenti saranno addebitati interessi di mora al tasso stabilito dalla legge dal giorno successivo alla scadenza del relativo pagamento.

 

7) SOSPENSIONE DELL’ESECUZIONE E RISOLUZIONE

Il mancato pagamento anche parziale di forniture o di qualunque somma dovuta da parte dell’Acquirente esonera il Venditore da qualsiasi impegno in corso con lo stesso in qualsiasi tempo e senza necessità di preavviso. Analoga facoltà spetta al Venditore ogniqualvolta intervengano mutamenti nella persona dell’Acquirente, nella sua struttura o compagine sociale, nella composizione dei suoi organi direttivi o di gestione, nella sua situazione finanziaria, consistenza patrimoniale od immagine commerciale, così come pure in caso di elevazioni di protesti, di pendenza di procedure esecutive o cautelari, di sospensioni, difficoltà o ritardi nell’adempimento di obbligazioni assunte, anche verso terzi, di fatti comunque riferibili all’Acquirente che possano risultare pregiudizievoli al buon fine del Contratto e/o lesive negli interessi commerciali del Venditore.

 

8) MODIFICHE E RECLAMI

Il Venditore si riserva la facoltà di apportare modifiche non determinanti a modelli, misure, materiali e accessori, sempre entro le tolleranze d’uso e senza obbligo di comunicazione all’Acquirente. Eventuali reclami per ammanchi o avarie apparenti dall’esame esterno dei colli contenenti le merci devono venire elevati, pena la decadenza, all’atto del ricevimento, mediante annotazione sulla ricevuta di consegna delle merci sottoscritta dall’Acquirente e riconsegnata al trasportatore. Qualsiasi altro reclamo riguardante le merci consegnate dal Venditore deve essere comunicato per iscritto entro 8 giorni dal ricevimento delle merci. I reclami vengono accettati solo a insindacabile giudizio del Venditore , e sempre dopo aver preso visione delle merci contestate. L’Acquirente non può ritornare merce contestata se non dietro autorizzazione scritta del Venditore.

 

9) RISERVATO DOMINIO

La presente vendita è eseguita con riserva di proprietà (art. 1523 cod. civ.) pertanto i prodotti rimangono di proprietà del Venditore fino all’integrale pagamento del prezzo da parte dell’Acquirente. Nel caso di cessione del credito ovvero pagamento effettuato da parte di terzi la summenzionata riserva di proprietà si intenderà a questi trasferita.

 

10) PRIVACY

I dati personali anagrafici e fiscali acquisiti direttamente e/o tramite terzi dalla ditta Rivoaltus con sede ponte di rialto 11 30125 Venezia , titolare del trattamento, vengono trattati per esigenze contrattuali e di legge, nonché per consentire una efficace gestione dei rapporti commerciali. I dati potranno essere comunicati in Italia e/o all’estero a: nostra rete di agenti; società di factoring; istituti di credito; società di recupero crediti; società di assicurazione del credito; società di informazioni commerciali; professionisti e consulenti; aziende che operano nel settore dei trasporti.  Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196,

11) ATTESTAZIONI DELL’ACQUIRENTE

L’Acquirente conferma sotto la sua responsabilità l’esattezza dell’indicazione del nome, dell’indirizzo e del codice fiscale e/o partita IVA.